artists: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9

xl – macro marco lyrics

Loading...

[scratches: dj shocca]

[strofa 1: don diegoh]
tu il p-ssato mio nemmeno te lo immagini
torna dal futuro per creare le voragini
stavo coi ragazzi cresciuti ascoltando nas
a chi mi disse scarso dissi ammazzati col gas
è una vita che non metto più il cartello torno subito
mò che re nessuno è ritornato a fare il suddito
poco ancora di brutto “foto di gruppo”
in questo ambiente di falsi che fanno selfie con il pubblico
le notti sembra sempre di stare in un videogame
il giorno sembra sempre di stare dentro un replay
la musica è oro nero come il business del kuwait
manuale del guerriero della luce delle 6
le jordan appese al chiodo di essere come un jedi
scarpe col doppio nodo le nuvole sul k-way (okay)
se tu sei qui non è il volere degli dei
ma il potere delle cose che idei, fanculo e premi play!

[scratches: dj shocca]

[strofa 2: don diegoh]
mi hanno chiesto tu da dove vieni e chi cazzo sei?
vengo da un posto dove c’è solo polvere e cielo blu
dove a volte la tristezza ti sembra un -ssolo blues
però chi non ha niente c’ha sempre qualcosa in più
perciò questo non è il pezzo in cui parlo di qualche stronza
o quanto l’hai pagata la marca sulla tua borsa
o quanto fate schifo al cazzo ora che il rap è una recita
vengo per bruciare il palco al king del tuo festival
check 1,2 marco monta su i 33
rime in combo come un gancio montante di joe frazier
per quanto mi riguarda al netto di gioie e amarezze
è forte solo chi non nasconde le debolezze
sempre grezzo pezzo su pezzo col cuore cabriolet
la verso ad ogni amico che ho perso e che mò non c’è
questa è per chi va dentro agli ultimi secondi del match
e quando suona la sirena prova un tiro da 3, ah!

[strofa 3: don diegoh]
sono chiuso in questa camera d’albergo tipo teso
sono sette sigarette ma il pacchetto è appena preso
sono quello che non parla un cazzo prima del concerto
sai cosa vuol dire stare un’ora a cuore aperto?
storie sopra i pentagrammi di famiglie in preda ai drammi
sono diciotteni al gabbio perchè in tasca han 30 grammi
suoni che ti insegnano a campare in mezzo ai grandi
che ti insegnano a contare i soldi per pagare sbagli
questa musica mi ha spesso detto no
e per crescere mi ha messo 100 volte k.o
mi ha donato degli eroi con due linee e un mega flow
mi aiutavano se stavo al buio a chiedermi ce la farò?
mò non c’è ieri nè domani solo adesso
soundboy nella session questa musica è sesso
per quanto mi riguarda puoi tenerti il tuo successo
avrai convinto gli altri ma fai schifo a te stesso

- all song lyrics by macro marco